L’ombra di guardia alla casa

IMG-20150917-WA0006
L’azzurro è un affondo già dal mattino.
Di tutto questo orizzonte scoperto non so che farmene.
Mio padre ha schiantato l’abete
davanti casa il cielo taglia come un’ascia.
Non c’è stato  tempo
nemmeno per prepararlo all’ultimo Natale.

Ne sono certa, domani arriverà
pioggia a cancellare le rughe
dalla terra disossata
e dimenticheremo
l’ombra di guardia alla casa,
il rumore del vento tra gli aghi,
l’inchino gentile dei rami carichi di neve,
dimenticheremo gli occhi
e la misura delle promesse
che lo piantarono.

E sarà freddo l’inverno
con sola legna bagnata a scaldarci.

Annunci