Attesa

Mario Giacomelli, Fiamme sul Campo, 1975
Mario Giacomelli, Fiamme sul Campo, 1975
Il gallo ha appena cantato
tre volte. Dalle siepi occhi
di vipera sanguigni, occhi
giallo ramarro mi genuflettono
lo sguardo  – su ogni foglia
una stazione, annuncio di un calvario
fuori tempo –
Il giardino si fa sinedrio
nell’attesa di giudizio e il faggio
apre a croce le nude braccia.

Solo il sempreverde pino
è votato a resurrezione.

Annunci

Falso presagio

C’è nell’aria un falso presagio
di autunno gentile – l’ho sorpreso
ubriaco in baccanali di foglie,
tra schianti e ascese di vermiglio – .

Anche il gatto aspetta stordito la fine
di questa inquietudine vestita a festa
e dorme un sonno a metà
con un occhio spalancato
nell’attesa di neve.